Eurocrisi, il conto alla rovescia non si è fermato