Il "diritto di visita" e la questione dell'ospitalità