In this paper, the results of a study aimed to assess the landslide susceptibility in the Calaggio Stream basin Southern Italy) are depicted. Lithology, Land-use, acclivity and aspect have been selected as causal factors. Four thematic maps have been compiled using GIS software. A geomorphological map has also beencreated by using classical tecniques of analysis of the relief. From the geomorphological map a landslide inventory map has been derived. Overlay procedures, performed in GIS environment, between this latter map and the other thematic maps have allowed us to calculate the densities of both the landslides and the landslides detachment surfaces within each class of the selected causal factors. By means of bivariate statistical analysis, weighting values based on the calculated densities have been obtained. The overlay of the thematic maps, previously classified on the basis of the calculated weighting values, has allowed us to produce two susceptibility maps. They have highlighted that more than 43% of the study area displays a high-very high landslide susceptibility. A comparison between the landslide susceptibility maps and the geomorphological maphas pointed out the excellent geomorphological coherence of both of the susceptibility maps, which is higher for the susceptibility map produced by considering the density of solely the landslides detachment surfaces.

Si espongono i risultati di uno studio finalizzato alla valutazione della suscettibilità da frana in un bacino idrografico sud-appenninico. Sono stati considerati, quali fattori causali, la litologia, l’uso del suolo, la pendenza e l’esposizione; le relative distribuzioni spaziali sono state rappresentate con opportune carte tematiche, elaborate in ambiente GIS. E’ stata, inoltre, elaborata una carta geomorfologica utilizzando tecniche classiche di analisi del rilievo, da cui è stata ricavata una carta inventario delle frane. La sovrapposizione, in ambiente GIS, di quest’ultima carta con le altre carte tematiche ha consentito di calcolare sia la densità di frane che la densità di superfici di distacco in ciascuna classe dei fattori considerati. Da tali valori di densità, sono stati calcolati, mediante analisi statistica bivariata, pesi numerici per ciascuna classe. Dalla sovrapposizione delle carte tematiche riclassificate in base ai pesi sono state ottenute due carte della suscettibilità, che hanno evidenziato come oltre il 43% del territorio investigato sia caratterizzato da una suscettibilità al franamento alta o molto alta. Ambedue le carte della suscettibilità hanno infine mostrato una eccellente coerenza con la carta geomorfologica.

Valutazione della suscettibilità da frana nel bacino del Torrente Calaggio (confine campano-pugliese) mediante elaborazione di dati geoambientali in ambiente GIS

MAGLIULO P
;
RUSSO F
Membro del Collaboration Group
;
2009

Abstract

Si espongono i risultati di uno studio finalizzato alla valutazione della suscettibilità da frana in un bacino idrografico sud-appenninico. Sono stati considerati, quali fattori causali, la litologia, l’uso del suolo, la pendenza e l’esposizione; le relative distribuzioni spaziali sono state rappresentate con opportune carte tematiche, elaborate in ambiente GIS. E’ stata, inoltre, elaborata una carta geomorfologica utilizzando tecniche classiche di analisi del rilievo, da cui è stata ricavata una carta inventario delle frane. La sovrapposizione, in ambiente GIS, di quest’ultima carta con le altre carte tematiche ha consentito di calcolare sia la densità di frane che la densità di superfici di distacco in ciascuna classe dei fattori considerati. Da tali valori di densità, sono stati calcolati, mediante analisi statistica bivariata, pesi numerici per ciascuna classe. Dalla sovrapposizione delle carte tematiche riclassificate in base ai pesi sono state ottenute due carte della suscettibilità, che hanno evidenziato come oltre il 43% del territorio investigato sia caratterizzato da una suscettibilità al franamento alta o molto alta. Ambedue le carte della suscettibilità hanno infine mostrato una eccellente coerenza con la carta geomorfologica.
In this paper, the results of a study aimed to assess the landslide susceptibility in the Calaggio Stream basin Southern Italy) are depicted. Lithology, Land-use, acclivity and aspect have been selected as causal factors. Four thematic maps have been compiled using GIS software. A geomorphological map has also beencreated by using classical tecniques of analysis of the relief. From the geomorphological map a landslide inventory map has been derived. Overlay procedures, performed in GIS environment, between this latter map and the other thematic maps have allowed us to calculate the densities of both the landslides and the landslides detachment surfaces within each class of the selected causal factors. By means of bivariate statistical analysis, weighting values based on the calculated densities have been obtained. The overlay of the thematic maps, previously classified on the basis of the calculated weighting values, has allowed us to produce two susceptibility maps. They have highlighted that more than 43% of the study area displays a high-very high landslide susceptibility. A comparison between the landslide susceptibility maps and the geomorphological maphas pointed out the excellent geomorphological coherence of both of the susceptibility maps, which is higher for the susceptibility map produced by considering the density of solely the landslides detachment surfaces.
Landslide susceptibility, GIS, bivariate statistics, Geomorphology, southern Italy
Suscettibilità da frana; GIS; Analisi statistica bivariata; Geomorfologia; Italia Meridionale
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.12070/4111
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact