Il progressivo affermarsi dei principi contabili internazionali IAS e IFRS, che non prevedono un rigido schema di bilancio d’esercizio delle imprese, pone a dottrina e prassi il problema di individuare forma, strutture e contenuti che possano qualificare la comunicazione contabile in modo trasparente e compendioso, seppur sintetico. Finalità generale di questo studio è delineare e focalizzare proposte rispondenti alle tendenze internazionali e alle mutate esigenze degli stakeholder. In queste pagine, dunque: - si illustra, sintetizzandola, l’evoluzione dottrinaria e normativa relativa a schemi, forme e strutture del bilancio d’esercizio; - si verificano le nuove tendenze derivabili dai Principi contabili internazionali IAS/IFRS; - si ipotizzano specifici schemi di bilancio che meglio riflettano le posizioni assunte in ambito internazionale e che derivano dalle esigenze delle economie globalizzate. Verifiche empiriche relative all’evoluzione del bilancio nel tempo del Jolly hotel e un confronto spaziale tra i primi bilanci italiani di alcune imprese quotate, redatti secondo gli IAS/IFRS, hanno consentito ponderati giudizi sulle tendenze in atto. Asserzioni verificate, tra le altre: - lo schema riflette logiche contabili adottate e relazioni tra gestione e rilevazione; - lo schema dovrebbe rappresentare gli obiettivi informativi; - l’evoluzione di dottrina contabile e Principi induce a schemi molto differenti rispetto ai tradizionali; - le prime adozioni dei Principi IAS/IFRS mostrano diversi e diversificati orientamenti della prassi che potrebbero indurre a difficoltà interpretative e comparative. Si vive dunque in una fase “rivoluzionaria” dagli esiti incerti.

Verso nuovi schemi di bilancio. Evoluzione e prospettive di forme e strutture del bilancio d'esercizio

Migliaccio, Guido
2008

Abstract

Il progressivo affermarsi dei principi contabili internazionali IAS e IFRS, che non prevedono un rigido schema di bilancio d’esercizio delle imprese, pone a dottrina e prassi il problema di individuare forma, strutture e contenuti che possano qualificare la comunicazione contabile in modo trasparente e compendioso, seppur sintetico. Finalità generale di questo studio è delineare e focalizzare proposte rispondenti alle tendenze internazionali e alle mutate esigenze degli stakeholder. In queste pagine, dunque: - si illustra, sintetizzandola, l’evoluzione dottrinaria e normativa relativa a schemi, forme e strutture del bilancio d’esercizio; - si verificano le nuove tendenze derivabili dai Principi contabili internazionali IAS/IFRS; - si ipotizzano specifici schemi di bilancio che meglio riflettano le posizioni assunte in ambito internazionale e che derivano dalle esigenze delle economie globalizzate. Verifiche empiriche relative all’evoluzione del bilancio nel tempo del Jolly hotel e un confronto spaziale tra i primi bilanci italiani di alcune imprese quotate, redatti secondo gli IAS/IFRS, hanno consentito ponderati giudizi sulle tendenze in atto. Asserzioni verificate, tra le altre: - lo schema riflette logiche contabili adottate e relazioni tra gestione e rilevazione; - lo schema dovrebbe rappresentare gli obiettivi informativi; - l’evoluzione di dottrina contabile e Principi induce a schemi molto differenti rispetto ai tradizionali; - le prime adozioni dei Principi IAS/IFRS mostrano diversi e diversificati orientamenti della prassi che potrebbero indurre a difficoltà interpretative e comparative. Si vive dunque in una fase “rivoluzionaria” dagli esiti incerti.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12070/36079
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact