Lo scopo di questa nota è proporre, dopo averne illustrato le caratteristiche geoturistiche salienti, duediversi itinerari geoturistici rappresentativi di due diverse aree di particolare interesse geoturistico ubicatenel “cuore” dell’Appennino irpino-sannita, nella Campania interna. Il primo itinerario si snoda nella parteinterna della provincia di Avellino e particolarmente illustra quella fascia di territorio irpino attraversatadal Fiume Ofanto. Il secondo itinerario è ubicato nella parte meridionale della provincia di Benevento eparticolarmente illustra quella fascia di territorio sannita attraversata dalla bassa valle del Fiume Calore: laValle Telesina. I due itinerari sono stati scelti con approccio oggettivo per essere rappresentativi di situazionigeologiche (soprattutto paesaggistiche) e culturali tipiche delle aree interne dell’Appennino campano. Questa scelta è anche finalizzata per una concreta valorizzazione di quei territori, funzionale alla tutela dei beni culturali e paesaggistici che ivi sono documentati. Specificamente, i due itinerari sono inquadrati in contesti naturali e antropici che legano insieme, senza essere necessariamente esclusivi al punto diessere considerati “Geositi” strictu sensu, elementi ambientali, geologici, architettonici, culturali, ecc., difacile fruizione perfettamente integrati tra loro a caratterizzare l’areale che li contiene. In tal modo ha senso parlare di "Aree di particolare interesse Geoturistico" (ApiG), esprimendo con questa definizione tutta la carica speculativa ed espressiva delle peculiarità geoturistiche degli areali descritti.

Esempi di aree di interesse geoturistico del territorio irpino-sannita (Campania)

MAGLIULO P
;
RUSSO F;VALENTE A.
2011

Abstract

Lo scopo di questa nota è proporre, dopo averne illustrato le caratteristiche geoturistiche salienti, duediversi itinerari geoturistici rappresentativi di due diverse aree di particolare interesse geoturistico ubicatenel “cuore” dell’Appennino irpino-sannita, nella Campania interna. Il primo itinerario si snoda nella parteinterna della provincia di Avellino e particolarmente illustra quella fascia di territorio irpino attraversatadal Fiume Ofanto. Il secondo itinerario è ubicato nella parte meridionale della provincia di Benevento eparticolarmente illustra quella fascia di territorio sannita attraversata dalla bassa valle del Fiume Calore: laValle Telesina. I due itinerari sono stati scelti con approccio oggettivo per essere rappresentativi di situazionigeologiche (soprattutto paesaggistiche) e culturali tipiche delle aree interne dell’Appennino campano. Questa scelta è anche finalizzata per una concreta valorizzazione di quei territori, funzionale alla tutela dei beni culturali e paesaggistici che ivi sono documentati. Specificamente, i due itinerari sono inquadrati in contesti naturali e antropici che legano insieme, senza essere necessariamente esclusivi al punto diessere considerati “Geositi” strictu sensu, elementi ambientali, geologici, architettonici, culturali, ecc., difacile fruizione perfettamente integrati tra loro a caratterizzare l’areale che li contiene. In tal modo ha senso parlare di "Aree di particolare interesse Geoturistico" (ApiG), esprimendo con questa definizione tutta la carica speculativa ed espressiva delle peculiarità geoturistiche degli areali descritti.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Cartojan et al_2011a_Geoturismo.pdf

non disponibili

Licenza: Non specificato
Dimensione 1.03 MB
Formato Adobe PDF
1.03 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12070/2224
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact