This paper, by taking inspiration from some apparent regulatory gaps (those related to the strike of the university professors), analyses some fundamental aspects of the legislation on the strike in essential public services. It focuses on the dilemma whether additional legislative reforms are needed or micro-regulatory measures are sufficient provided that the latter came along with an interpretation of the existing law inspired towards the extension, the balance and the effective enjoyment of the fundamental personal rights. The shifting of the rules towards the public sector, due to the law n. 38/2000, is highlighted and promoted. The paper encourages micro-regulatory measures and rules out the use of laws on representativeness and selection of collective subjects entitled to strike.

L'articolo, prendendo le mosse da apparenti lacune regolative (quelle relative allo sciopero dei docenti universitari), si incentra sull'analisi di alcuni fondamenti della disciplina legislativa e del dilemma se siano necessarie ulteriori riforme legislative ovvero possibili micro-interventi normativi, accompagnati da un'interpretazione ispirata all'ampliamento, al contemperamento e all'effettivo godimento dei diritti fondamentali della persona. Evidenziato, valorizzato e accentuato lo slittamento delle regole sul piano pubblicistico, a seguito della l. n. 38 del 2000, nell'articolo si percorre la seconda via, escludendosi anche il ricorso a regole sulla rappresentatività e sulla selezione dei soggetti collettivi legittimati allo sciopero.

Efficacia o inadeguatezza della disciplina dello sciopero nei servizi pubblici essenziali (in margine allo sciopero dei docenti universitari)

Santucci R
2018

Abstract

L'articolo, prendendo le mosse da apparenti lacune regolative (quelle relative allo sciopero dei docenti universitari), si incentra sull'analisi di alcuni fondamenti della disciplina legislativa e del dilemma se siano necessarie ulteriori riforme legislative ovvero possibili micro-interventi normativi, accompagnati da un'interpretazione ispirata all'ampliamento, al contemperamento e all'effettivo godimento dei diritti fondamentali della persona. Evidenziato, valorizzato e accentuato lo slittamento delle regole sul piano pubblicistico, a seguito della l. n. 38 del 2000, nell'articolo si percorre la seconda via, escludendosi anche il ricorso a regole sulla rappresentatività e sulla selezione dei soggetti collettivi legittimati allo sciopero.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12070/1166
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact