Analisi del ruolo delle fondazioni bancarie per lo sviluppo del territorio

Italian bank foundations (BFs) are not-for-profit institutions developed as a result of the privatisation of «state banks» (Casse di Risparmio Pubbliche, Istituti di Credito di Diritto Pubblico, Monti di Credito su Pegno). In Italy there are 88 BFs which are primarily regulated by the following acts. – Amato/Carli Act (n. 218/1990): it sets up BFs as autonomous institutions which are formally separated from privatised banks. According to the Amato/ Carli Act, bank foundations pursue aims of public interest while banks manage banking business; – Ciampi Act (n. 461/1998): it includes BFs into the Third Sector, establishing that they are private juridical persons subjected to the non-distribution constraint.

Le fondazioni bancarie sono state lo strumento tramite cui si è cercato di realizzare una più netta separazione tra “proprietà” e “gestione” delle aziende di credito e, soprattutto, una più netta distinzione tra “attività di impresa” (finalizzata alla produzione di ricchezza) e “attività di erogazione, di destinazione della ricchezza” (per impiegarla a favore della società). Completata in larga parte la prima fase, per la quale le Fondazioni hanno potuto fare riferimento a teorie e strumenti relativamente consolidati e noti nella dottrina, ora esse si trovano ad affrontare la seconda fase, quella di un maggiore e probabilmente più qualificato impegno nel finanziamento delle attività non profit, senza poter contare su metodi e strumenti collegati a teorie e una dottrina altrettanto consolidate.

The strategy of Bank foundation in fostering local welfare

AMATUCCI, Fabio Michele;
2007

Abstract

Analisi del ruolo delle fondazioni bancarie per lo sviluppo del territorio
Italian bank foundations (BFs) are not-for-profit institutions developed as a result of the privatisation of «state banks» (Casse di Risparmio Pubbliche, Istituti di Credito di Diritto Pubblico, Monti di Credito su Pegno). In Italy there are 88 BFs which are primarily regulated by the following acts. – Amato/Carli Act (n. 218/1990): it sets up BFs as autonomous institutions which are formally separated from privatised banks. According to the Amato/ Carli Act, bank foundations pursue aims of public interest while banks manage banking business; – Ciampi Act (n. 461/1998): it includes BFs into the Third Sector, establishing that they are private juridical persons subjected to the non-distribution constraint.
Le fondazioni bancarie sono state lo strumento tramite cui si è cercato di realizzare una più netta separazione tra “proprietà” e “gestione” delle aziende di credito e, soprattutto, una più netta distinzione tra “attività di impresa” (finalizzata alla produzione di ricchezza) e “attività di erogazione, di destinazione della ricchezza” (per impiegarla a favore della società). Completata in larga parte la prima fase, per la quale le Fondazioni hanno potuto fare riferimento a teorie e strumenti relativamente consolidati e noti nella dottrina, ora esse si trovano ad affrontare la seconda fase, quella di un maggiore e probabilmente più qualificato impegno nel finanziamento delle attività non profit, senza poter contare su metodi e strumenti collegati a teorie e una dottrina altrettanto consolidate.
fonfazionio bancarie; bank foundations
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Amatucci_D'Angelo_FMP.pdf

non disponibili

Licenza: Non specificato
Dimensione 235.76 kB
Formato Adobe PDF
235.76 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12070/1005
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact